Gustavo Selva ci ripensa

Il senatore Gustavo Selva, dopo lunghe riflessioni, durate ben 35 giorni, ha ritirato le sue dimissioni.

L'11 giugno, vergognandosi del suo ignobile gesto (usare una autoambulanza come taxi privato per una intervista televisa), si coprì il capo di cenere e presentò al senato una lettera di dimissioni.

Il virtuoso esempio di "uomo che risponde delle sue azioni" (ignobili) è durato poco più di un mese.

Stando alle sue parole, che sappiamo tutti ora cosa valgono, "molti" cittadini gli hanno chiesto di restare al senato e il buon Gustavo non se lo fa ripetere.

Il circolo dei pagliacci si riempie così di un nuovo clown.

Massimo De Disprezzo

www.maxdisprezzo.com

Commenti

Anonimo ha detto…
La prossima volta che avrà bisogno di una ambulanza gli mandiamo un taxi e lo spediamo a farsi intervistare da qualche parte.

Così stiamo pari no ?

Post più popolari