Sui ritardi degli aeromobili

Durante il mese di Agosto ho effettuato un viaggio con una compagnia aerea denominata "AlpiEagles". Agli abitanti del Veneto, e non solo, i ritardi "standard" di questa compagnia sono ormai noti, tuttavia, poichè la speranza è l'ultima a morire, ho scelto ugualmente di viaggiare con loro per un Bari-Atene.
I disguidi sono cominciati subito, dopo circa 10 giorni dalla prenotazione una email mi ha informato del cambio di orario, dalle 11 alle 17.30.
4 ore prima dell'ipotetica partenza un SMS mi ha avvisato di un ritardo di CIRCA 2 ore.
Pazienza, sono cose che capitano durante i "periodi caldi" di Agosto. Così ho fatto quello che ogni Italiano educato dovrebbe fare in questi casi, ho aspettato meditando vendetta al successivo biglietto aereo.
Il momento più grazioso dell'attesa si è avuto nel passaggio sotto il metal-detector. Proprio durante il mio controllo l'altoparlante ha annunciato che l'Alpieagles, per scusarsi del ritardo, avrebbe offerto un trancio di pizza+bibita a tutti i possessori di carta d'imbarco. Il poliziotto si è girato verso i colleghi e ha detto: - " e di chi mai poteva essere il volo in ritardo di oggi ?" - e tutti i colleghi in coro - " Dell'AlpiEagles !". A seguire un bel coro, ben rodato, di risate...

Da questo momento ho cercato di vederci più chiaro.

Sfortunatamente non c'era nessuno cui chiedere informazioni, nessuno sapeva nulla, chi c'era non lavorava per l'AlpiEagles etc etc, insomma il solito scaricabarile all'italiana che smonta lentamente la tua ira perchè non sai con chi prendertela.
Rimango in attesa di un improbabile aereo e mi metto a leggere il giornale. Ogni mezz'ora guardo il monitor e leggo un probabile orario di partenza sempre diverso.
Alla fine sono partito con 3 ore e 40 di ritardo.
A bordo il comandante si è scusato con un incredibile esercizio di stile che merita essere citato testualmente: "... Il ritardo è stato causato da un ritardato avvicendamento dell'aeromobile".
Un po' come dire che "abbiamo fatto tardi perchè non abbiamo fatto in tempo". Bellissima !

Ovviamente molte persone si sono lamentate del ritardo anche con l'hostess di bordo, che dapprima ha fornito una versione del genere: "Ci spiace molto ma è stato un caso, vedrete che non si ripeterà". Poi più in disparte, per i lettori del blog maxdisprezzo.com ha aggiunto:
1) "Questo aereo non parte praticamente MAI all'ora stabilita perchè inizia i suoi voli alle 6 AM e quindi è facilissimo che ad ogni aeroporto di scalo accumuli del ritardo"
2) "Se anche scrivete un fax di protesta all'AlpiEagles se ne fregano perchè gli aerei viaggiano praticamente sempre pieni, per uno che protesta altri 10 comprano il biglietto a 40 euro"
3) "Provate a scrivere all'ENAC per le lamentele..."

Infine ho scoperto perchè l'AlpiEagles effettua la tratta Bari-Atene. Ha delle sovvenzioni dalla Regione Puglia per mantenere questo volo. E così finalmente si è "quadrato" il cerchio dei sospetti. Un gigantesco magna-magna dove non importa la qualità, non interessa rispettare gli orari, serve solo ed esclusivamente far arrivare un aereo ad orari casuali per ottenere delle sovvenzioni. Il fulcro del capitalismo all'italiana.

Per il rientro, invece, il ritardo è stato contenuto in 2 ore e 30 minuti. Segni di miglioramento ? Nel dubbio saluto AlpiEagles per sempre e metto in guardia tutti i suoi potenziali clienti.

Addio AlpiEagles

Massimo De Disprezzo

www.maxdisprezzo.com

Commenti

Anonimo ha detto…
Bari-Venezia, inizio anno. Biglietto a tariffa piena, viaggio di lavoro. Venerdi sera. L'aeromobile doveva arrivare da Venezia. Non è partito da Venezia perchè, visto il ritardo accumulato con i voli precedenti,sarebbe arrivato a Bari troppo tardi costringendo a straordinari il personale dell'aeroporto con conseguente pagamento extra. Ci hanno continuamente spostato di orario previsto finchè verso le 22 (ero li dalle 17)hanno annunciato la soppressione del volo, giusto in tempo perchè NON potessi chiedere la riprotezione su Alitalia via Roma. Sono arrivato a casa il giorno dopo, con Alitalia via Roma, verso le 15. E' stata una cosa deliberata. Alle 18.30 ci potevano già comunicare la soppressione del volo ed io sarei potuto partire subito con Alitalia o Air One.
Sono bastardi dentro, da evitare come la peste. Si puo viaggiare con loro solo se il fattore tempo è una variabile secondaria, MAI per lavoro.

Roby

Post più popolari