Perchè rete4 è abusiva ?

Cari lettori, probabilmente siete giunti su questo sito dopo aver cercato qualcosa tramite un motore di ricerca. Avrete trovato 100.000 pagine e dopo aver pigramente saltato qualche voce siete giunti sul blog di Massimo De Disprezzo per leggere le mie opinioni.

Su internet è facilissimo "avere una voce in capitolo" in pochi minuti chiunque può aprire un blog e cominciare a scrivere su un argomento.

In nome del fantastico principio del dissenso democratico, molto spesso nascono comunità anche in contrasto, o protesta, su un tema. Internet consente davvero una democrazia paritaria.

Gli utilizzatori di internet sono circa 2 miliardi di persone. I blog sono svariati milioni. E' un enorme bacino di democrazia. Chi vuole leggere ha tutto il mondo a portata di mouse, chi vuole scrivere può farlo senza chiedere licenze, autorizzazioni od altro, serve solo un pizzico di buona volontà.

Il mercato televisivo italiano invece non è una rete paritaria come internet. E' un mercato ristretto e chiuso. La televisione usa delle frequenze radio che sono limitate. Il numero di canali trasmissibile è limitato alla capacità delle antenne. Diciamo che grossomodo esiste la possibilità di avere 8-10 canali televisi (fonte: report su rai3) su base nazionale.

Il parco utenti è di circa 50 milioni di italiani.

8 canali e 50 milioni di italiani.

Ora provate ad immaginare se la stessa limitazione fosse esportabile su internet; chessò.. magari se il limite della rete fosse di soli 1000 siti in tutto il mondo.

Solo così potete capire immediatamente la tragedia di una limitazione del genere. Anzichè avere migliaia di siti di informazione indipendenti ed autonomi ne avremmo solo un centinaio, magari pagati e sovvenzionati a caro prezzo da qualcuno ricco e potente.

Anzichè avere milioni di siti per poter fare shopping ne avremmo solo pochissimi e che magari fanno anche cartello tra di loro.

Ecco perchè rete4_abusiva non andrà mai sul satellite. Ha una posizione di dominio troppo forte. Ad oggi è la voce del dittatore che parla a milioni di italiani. Perchè cedere le frequenze a chi le ha regolarmente comprate ?

Le frequenze sono poche e chi le detiene non le lascerà mai volontariamente. La storia insegna che nessuno cede mai il potere volentieri.Per questo sono state inventate le elezioni. Per il ricambio del potere senza lotta.

Pensate al vostro amministratore di condominio... e ora pensate ad Emilio Fede che può parlare a milioni di Italiani. Se neanche il primo vuole togliersi la carica di dosso... pensate il secondo.

Dobbiamo costringerli noi con un voto intelligente alle urne.

Massimo De Disprezzo
blog: www.maxdisprezzo.com

Commenti

Post più popolari