La difficile arte di creare siti leggeri

I siti web vanno creati usando una grafica chiara e leggera. Lo dico sempre in tutte le mie consulenze. Eppure c'è sempre il cliente che preferisce un accrocchio in flash al limite del pacchiano, perchè tanto lo vede sul proprio computer, sulla propria adsl 20mbit e non pensa a tutti coloro che hanno poca banca, o computer lenti o, come nel caso di questo articolo, non pensa al carico sul server.

Ed ecco che il sito del meteo gestito dall'aeronautica militale, lo scorso weekend è andato in tilt perchè la "nuova" grafica ciucciava tanta di quella CPU che, a seguito delle tante richieste, hanno preferito rimettere la grafica vecchia.

Contenti loro.

Commenti

Piergiulio ha detto…
Meno male che qualcuno se ne accorge. Ho una casella di posta su www.libero.it, ma il discorso vale per flickr, youtube per non parlare dei tanto osannati 'social', il caso comunque è generale.
Ho un vecchio portatile Toshiba con Ubuntu 10.04 e 384 Mb di Ram, perché per necessità ho cenduto le macchine migliori che avevo o che mi sono capitate. Devo pertanto arrangiarmi con quello che ho, ma da programmatore dilettante posso dire che la rabbia in certi momenti è molta...la potenza in gioco di un processore come un Celeron è davvero tanta, e allocare 384 Mb nn è un gioco, com'è possibile che con la vastità funzionale dei linguaggi moderni non si riesca proprio a fare di meglio? E se la memoria costasse ancora come ai tempi dell'IBM 5150, come farebbero?

Post più popolari