La fine di Volunia

Marchiori lascia con una lunga lettera pubblica.

Più che figuraccia direi un classico dell'imprenditoria all'italiana.

I "manager" credono erroneamente che i tecnici facciano il lavoro duro poichè non sono capaci di fare 2 + 2.

Se questo può essere vero per gente che fa lavori di bassa specializzazione ( carpentiere / falegname / idraulico / commesso / benzinaio ), non è assolutamente vero per i lavori "tosti" all'interno dell'IT.

Un conto è formattare il pc e rimettere Windows con office craccato e l'antivirus del "cugggino".

Un conto è progettare un sistema di vendita online o un motore di ricerca.

In questi casi il tecnico, chi fa il lavoro duro, lavora principalmente per 2 motivi.

1) Perchè è in grado, a differenza del manager, di risolvere problemi complessi
2) Perchè non vuole risolvere problemi più semplici come il marketing, le dichiarazioni stampa, e tutta la fuffa che sta dietro ad ogni algoritmo importante dell'IT


Essendo quindi il tecnico una persona che si ritiene superiore al manager, per complessità di problemi risolti, ecco che le due figure vanno in crisi quando il "manager" vuole prendersi tutto il merito.

I "guru" IT sono troppo furbi e troppo preparati per dare il merito di qualcosa al manager di turno.



Commenti

Post più popolari